Assicurazione moto: cosa pensano i motociclisti italiani

Comment

Notizie

Il portale di settore http://www.motociclismo.it/ ha condotto una recente indagine a cui hanno risposto centauri residenti in ogni parte del Paese a proposito della realtà delle assicurazioni moto scelte dai centauri italiani da cui sono emersi diversi dati che aprono verso dei temi di grande attualità. Tirando le somme da questa indagine è stata rilevata una piena soddisfazione da parte dei motociclisti italiani che si ritengono abbastanza appagati dalle tariffe dell’assicurazione moto, decretando una preferenza nei confronti delle compagnie assicurative tradizionali rispetto a quelle telefoniche ed alle agenzie online, si preferisce infatti il contatto diretto con un assicuratore che garantisce un livello più elevato di fiducia, anche se il prezzo non è un fattore che viene sottovalutato dai centauri visto che sono più propensi a stipulare una polizza con un’agenzia fisica che offre un prezzo vantaggioso, nella scelta della propria compagnia di assicurazione moto si valutano poi altri criteri tra cui la qualità delle garanzie offerte. Dal sondaggio sull’assicurazione per i mezzi a due ruote è stato poi rilevato che le tariffe dell’assicurazione obbligatoria non sono considerate inadeguate in quanto hanno ottenuto pareri positivi da parte della maggioranza del popolo dei centauri italiani (52,4%), ma non mancano pareri negativi da parte di chi non le considera accettabili, si è registarto infatti un 48,6% che ritiene che il costo della RC moto sia eccessivo.

L’indagine condotta dal portale motociclismo.it evidenzia poi che alcuni motociclisti rinuncerebbero volentieri ad alcuni servizi considerati non indispensabili come sconti o convenzioni per servizi prodotti ed omaggi e gadget, invece tra le voci irrinunciabili nel contratto assicurativo vengono segnalate le seguenti clausole: la protezione in caso di infortunio al conducente, la tutela legale, il soccorso stradale, la copertura furto e incendio. Per quanto riguarda poi un tema caldo dell’attualità, agli intervistati è stato chiesto un parere sulla scatola nera, un gran numero di motociclisti ha ammesso che non sistemerebbe mai la scatola nera sulla propria moto se non fosse obbligato per legge, anche se questa misura implicasse una diminuzione delle tariffe RC moto (solo 1 motociclista su 3 installerebbe la black box sul suo veicolo a patto di ottenere uno sconto superiore ai 100 euro all’anno).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *