Category Archives: Notizie

Conto deposito non vincolato: perché viene scelto

Se si decide di aprire un conto deposito si deve optare tra due categorie: a deposito vincolato oppure a deposito non vincolato. In pratica quando si apre un conto deposito vincolato allora la banca blocca la somma di denaro per un determinato periodo di tempo garantendo un rendimento maggiore, si ha comunque la facoltà di ritirare il denaro anticipatamente, ma solo pagando una penale. Se si sceglie di aprire un conto deposito non vincolato allora si ha la possibilità di prelevare il denaro in qualunque momento, tenendo conto però che come conseguenza diretta si avranno dei rendimenti positivi ma più bassi rispetto ad un conto deposito di natura vincolata. La tipologia di conto deposito non vincolato rappresnta una cassa di risparmio per il titolare, che può avere accesso al denaro depositato in piena libertà tenendo conto delle sue personali esigenze, senza il timore di dover incorrere nel pagamento di eventuali penali, anche se il rendimento è inferiore rispetto alla categoria vincolata, questo strumento si dimostra comunque più vantaggioso di un normale conto corrente. Per approfondimenti si rimanda alla lettura di http://unapass.it/conto-deposito-vincolato-caratteristiche-principali/. Continue reading

Published by:

Cambio euro dollaro: previsioni 2018

Nel corso del 2017 l’euro ha registrato un aumento dell’11,5% rispetto al dollaro, riuscendo così a recuperare terreno nei confronti della moneta americana grazie al miglioramento dei dati economici e delle condizioni monetarie. Dopo un anno di aumento nel 2018 la moneta unica arriverà a superare il dollaro da quanto annunciato dagli esperti di UBS secondo cui il dollaro americano è destinato ad avere un 2018 deludente nei confronti della moneta unica. Il rapporto di cambio euro dollaro è importante sul mercato del Forex, per questo i dati sulle previsioni rialziste acquistano una grande centralità. In base alle previsioni annunciate dagli analisti della banca svizzera l’euro rimane a buon mercato e grazie ad una significativa crescita dovrebbe andare incontro ad un favorevole aumento dei prezzi. Con le opportune cautele i Forex trader possono tener conto di queste previsioni sul cambio euro dollaro per il 2018, anche se le previsioni sul mercato valutario non sono totalmente autorevoli in quanto possono intervenire dversi fattori. Da quanto riportato da report di UBS, il prossimo anno sarà alquanto duro per il dollaro statunitense, che continuerà a scendere nei confronti dell’euro nonostante il ciclo di normalizzazione monetaria avviato dalla Federal Reserve con operazioni di rialzo dei tassi di interesse. Maggiori notizie si trovano su http://www.wallstreetitalia.com/forex-2018-deludente-per-il-dollaro-meglio-leuro/. Continue reading

Published by:

Fondo di Garanzia Vittime della Strada: di cosa si tratta

Per risarcire chi ha subito un danno di diversa entità da parte di veicoli non identificati o non assicurati, è stato istituito uno specifico ente si tratta del Fondo di Garanzia Vittime della Strada, operativo dal 1971 anno che ha sancito l’attuazione della legge 990/1969. Questo ente viene amministrato dalla Consap in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico e l’IVASS, e viene sostenuto dai veicoli regolarmente assicurati attraverso un’aliquota del 2,50% sui premi incassati. Si ricorre al Fondo di Garanzia Vittime della Strada in tutti i casi nei quali non ci si può rivolgere alla compagnia assicuratrice del soggetto che ha causato il danno, ossia quando ci si trova alle prese con veicoli e natanti non identificati, senza assicurazione, oppure con veicoli assicurati con imprese in situazioni di fallimento, oppure nel caso in cui i veicoli coinvolti in un incidenti risultano sottratti al proprietario e dintestatario della polizza. Il Fondo di Garanzia Vittime della Strada esercita la propria autorità anche in presenza di incidenti causati da veicoli mandati in Italia da un Paese dell’area UE, o se l’incidente è stato provocato da un veicolo estero che presenta una targa non regolarmente associata al mezzo. Per approfondimenti si rimanda alla lettura di https://www.facile.it/assicurazioni/news/fondo-di-garanzia-vittime-della-strada-cos-e-come-funziona.html. Continue reading

Published by:

Le caratteristiche delle polizze unit linked

Si definiscono polizze unit linked degli speciali prodotti finanziari che assumono le caratteristiche di un’assicurazione sulla vita anche se sono più assimilabili a degli investimenti di tipo finanziario. Si tratta infatti di polizze legate (linked) a quote di fondi (unit) che investono in mercati azionari. Le united linked quindi differiscono da quelle tradizionali, dal momento che l’investimento è indirizzato verso altri strumenti finanziari quindi il rendimento di questa tipologia di polizza vita risulta agganciato ad un’attività finanziaria sottostante. Sostanzialmente si stipulano dei contratti, assoggettati alla disciplina giuridica delle polizze vita, che prevedono che il pagamento dei premi confluisca in un fondo comune di investimento aperto, per cui i rendimenti sono strettamente correlati ai risultati del fondo. Le possibilità di guadagno o di perdita sono le stesse che si possono ottenere in caso di investimento in un fondo: alla scadenza della polizza si calcola il valore delle quote del fondo da moltiplicare per il numero delle quote accumulate. Tra i punti di forza delle polizze unit linked bisogna menzionare la loro grande flessibilità, in particolare si ha la possibilità di prorogare il contratto se al momento della scadenza le quote del fondo sono inferiori a quanto pagato inizialmente, se invece il fondo si attesta sui massimi si ha la facoltà di chiudere il contratto prima della scadenza della polizza. Per approfondimenti si rimanda all’articolo https://www.segretibancari.com/investimenti-assicurativi-e-previdenziali/polizze-unit-linked-cosa-sono-definizione/. Continue reading

Published by:

A chi si rivolge la polizza di Responsabilità Civile Professionale

In base a quanto previsto dalla legge n.148/2011, il professionista è tenuto a stipulare una polizza RC professionale ossia una polizza di Responsabilità Civile Professionale per coprire eventuali rischi derivanti dall’esercizio della propria attività professionale. Questa assicurazione è obbligatoria per tutti i professionisti iscritti ad un albo, fatta eccezione per i medici della pubblica sanità e per i giornalisti, più precisamente è necessario che l’attività professionale sia effettivamente svolta, con apertura di partita Iva ed iscrizione alla propria gestione previdenziale obbligatoria. Nello specifico questa forma assicurativa si rivolge a chi esercita una professione che lo porta ad avere un certo numero di clienti; la polizza è diventata obbligatoria per legge a partire dal 13 agosto 2013 e si rivolge a tutte le professioni ordinistiche, attraverso tale copertura da adattare ad ogni attività professionale è possibile garantire uno svolgimento autonomo e sicuro della professione. In particolare grazie alla stipula della polizza di Responsabilità Civile Professionale si protegge il patrimonio del professionista dai rischi professionali associati allo stesso svolgimento dell’attività lavorativa, così mediante il pagamento di un premio annuo, la compagnia assicurativa sostiene il professionista in caso di richieste di risarcimento da parte di soggetti che dichiarano di essere stati danneggiati dal suo operato a causa di errori, negligenze oppure disattenzioni legate allo svolgimento della professione. Per approfondimenti su questo argomento si rimanda alla lettura di http://www.federicozanon.eu/assicurazione-rc-professionale-cosa-ce-da-sapere/#sthash.fTYUfDtQ.dpbs. Continue reading

Published by:

Assicurazioni viaggio: una nuova forma di tutela

Stanno prendendo sempre più piede anche tra la popolazione italiana le assicurazioni viaggio che offrono una forma di tutela che permette di affrontare delle situazioni complesse oppure degli imprevisti che possono capitare ai viaggiatori che frequentemente si ritrovano alle prese con la preparazione dei bagagli. L’assicurazione viaggio, indipendentemente dalla destinazione scelta e dal motivo del viaggio, mette a disposizione diverse garanzie che ben si adattano ad un ampio ventaglio di esigenze del viaggiatore, tenendo conto di due fattori imprescindibili quali: la tipologia e la frequenza dei viaggi. Tra le coperture offerte da questo tipo di assicurazioni ci sono quelle che tutelano in caso di eventuale smarrimento del bagaglio, ma anche quelle che tutelano la salute del viaggiatore ed i casi di annullamento del viaggio per gravi motivi, tra le altre condizioni previste dalle polizze figurano poi: eventuali spese mediche ed ospedaliere, protezione dei cari rimasti a casa, assistenza in caso di infortunio, rientro anticipato dalla vacanza. Le varie offerte assicurative risultano flessibili in quanto promuovono diverse condizioni di assistenza e di protezione che vanno ad incidere sul costo totale e sul massimale di rimborso, per cui in base alle estensioni di copertura ed al rapporto tra servizi offerti e costi si determina la spesa di ogni polizza. Maggiori informazioni su questo argomento si possono trovare su https://www.facile.it/assicurazioni-viaggi.html.

In base alla pericolosità presunta di un viaggio, si può ipotizzare di stipulare un’assicurazione (è possibile acquistare ogni volta singole polizze) con prezzi che variano in relazione agli interventi previsti ed ai massimali, invece chi parte spesso può optare per un tipo di assicurazione viaggio annuale. Per quanto riguarda le destinazioni dall’alto grado di rischio si consiglia un tipo di assicurazione viaggio con una buona copertura medico sanitaria per poter usufruire in caso di necessità di un servizio sanitario pubblico con assistenza medica disponibile 24 ore. Molto comune è la polizza per la perdita del bagaglio per smarrimento o furto a cui si associa spesso la stessa assistenza alla persona; può essere poi acquistata singolarmente la garanzia annullamento viaggio valida in caso di eventi imprevedibili, da dimostrare in sede di richiesta di rimborso e che impediscono di partire.

Published by:

Monero: il destino della giovane criptovaluta

Dopo aver acquisito una piena legittimità anche nel mondo reale, la valuta virtuale diffusa con il Bitcoin ha aperto la strada a diverse tipologie di altcoin che negli ultimi anni hanno iniziato a farsi strada nel deep web e tra le nuove criptovalute, Monero è considerata la valuta virtuale del momento. Grazie alla sua caratteristica di essere una valuta virtuale alquanto anonima e garante di un elevato livello di privacy, questa criptovaluta è riuscita ad ottenere il favore dei principali marketplace presenti sulla Dark Net, dove vengono prodotte transazioni in completo anonimato dal traffico smisurato; più precisamente a partire dal mese di agosto del 2016, i principali mercati della darknet (Oasis ed AlphaBay) hanno dichiarato di utilizzare Monero come sistema di pagamento. Rispetto a Bitcoin, Monero utilizza il protocollo CryptoNote e dwlle differenze algoritmiche relative allo stesso uso della blockchain, che rappresenta il quid che permette alle transazioni di non essere rintracciate mantenendo al tempo stessa protetta sia l’identità del mittente sia quella del destinatario dei pagamenti. Per approfondimenti su questo argomento si rimanda alla lettura di https://www.wired.it/economia/finanza/2017/04/26/bitcoin-monero-zcash/. Continue reading

Published by:

Assicurazione moto: cosa pensano i motociclisti italiani

Il portale di settore http://www.motociclismo.it/ ha condotto una recente indagine a cui hanno risposto centauri residenti in ogni parte del Paese a proposito della realtà delle assicurazioni moto scelte dai centauri italiani da cui sono emersi diversi dati che aprono verso dei temi di grande attualità. Tirando le somme da questa indagine è stata rilevata una piena soddisfazione da parte dei motociclisti italiani che si ritengono abbastanza appagati dalle tariffe dell’assicurazione moto, decretando una preferenza nei confronti delle compagnie assicurative tradizionali rispetto a quelle telefoniche ed alle agenzie online, si preferisce infatti il contatto diretto con un assicuratore che garantisce un livello più elevato di fiducia, anche se il prezzo non è un fattore che viene sottovalutato dai centauri visto che sono più propensi a stipulare una polizza con un’agenzia fisica che offre un prezzo vantaggioso, nella scelta della propria compagnia di assicurazione moto si valutano poi altri criteri tra cui la qualità delle garanzie offerte. Dal sondaggio sull’assicurazione per i mezzi a due ruote è stato poi rilevato che le tariffe dell’assicurazione obbligatoria non sono considerate inadeguate in quanto hanno ottenuto pareri positivi da parte della maggioranza del popolo dei centauri italiani (52,4%), ma non mancano pareri negativi da parte di chi non le considera accettabili, si è registarto infatti un 48,6% che ritiene che il costo della RC moto sia eccessivo. Continue reading

Published by:

Torna il tacito rinnovo per le assicurazioni

In base alle notizie relative all’ultimo emendamento approvato alla commissione attività produttive della Camera si sarebbe di fatto abolito il divieto del tacito rinnovo nelle assicurazioni voluto dal Governo Monti: da giugno 2012 a giugno 2017, il premio medio delle assicurazioni Rc Auto si sono ridotti di circa 80 euro, pari al 18,3% sul totale grazie alla norma prevista dal Decreto Sviluppo bis del 13 dicembre 2012 dal governo Monti, che in pratica ha sancito per questo lasso di tempo la soppressione delle clausole di tacito rinnovo del contratto di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile per veicoli a motore e natanti. Per approfondimenti su questa notizia si rimanda alla fonte http://www.linkiesta.it/it/article/2017/06/26/torna-il-tacito-rinnovo-per-le-assicurazioni-dal-parlamento-uno-schiaf/34707/. Continue reading

Published by:

Modifiche revisione auto: novità in vigore dal 20 maggio 2018

In base alla direttiva europea 2014/45 sono state apportate alcune modifiche per Decreto ministeriale in riferimento alla revisione auto, che entreranno in vigore a partire dal 20 maggio 2018.  Con lo scopo di tutelare gli automobilisti dal rischio di truffe sui chilometraggi manipolati delle vetture di seconda mano sono state previsti controlli più rigorosi, con provvedimenti penali in caso di alterazioni del contachilometri: a partire dal 2018 la procedura di manomissione sarà punibile ai sensi del Codice della Strada con una multa di 85 euro. Inoltre durante la procedura di revisione auto bisognerà indicare il numero dei km sul certificato di revisione, si tratta d un dato che era già stato introdotto nel 2010, ma con le nuove disposizioni previste per il 2018 questo dato dovrà essere trasmesso non solo alla Motorizzazione Civile ma anche al proprietario dell’auto. Per quanto riguarda il rilascio del certificato di revisione, esso verrà consegnato in copia cartacea e dovrà contenere i seguenti dati: numero di telaio, targa di immatricolazione, luogo e data del controllo, lettura del contachilometri durante la revisione, categoria del veicolo, carenze individuate e livello di gravità, risultato del controllo tecnico, data del successivo controllo (o scadenza del certificato attuale), nome del centro revisioni che ha controllato il mezzo, firma dell’ispettore responsabile. Per approfondimenti sul tema assicurazioni auto si rimanda alla lettura di http://unapass.it/cose-la-carta-verde-dellassicurazione-auto/.

Continue reading

Published by: