CDF come funzionano

Comment

Mercati finanziari

Tra i prodotti finanziari legati al mercato, i Contratti per Differenza noti con l’acronimo CDF (Contract for Difference) utilizzano l’effetto leva e sono esposti ad un alto livello di rischio relativo al capitale investito, dal momento che i prezzi sono soggetti a variazioni rapide. Non tutti gli stati offrono agli investitori i Contratti per Differenza, rappresentando quindi degli strumenti disponibili solo nel contesto di alcune economie finanziariamente avanzate, tra le nazioni che emettono i CDF ci sono: Italia, Svezia, Paesi Bassi, Germania, Svizzera, Regno Unito, Spagna, Polonia, Portogallo, Francia, Singapore, Australia, Giappone. Questa categoria di strumenti finanziari si basa su un prezzo derivato, in quanto determinato sul valore di altri strumenti di investimento, non si tratta dunque di contratti standard ma di accordi che possono essere negoziati tra un qualunque investitore e le società che offrono questo tipo di contratti. In pratica i CDF non seguono le norme valide nella negoziazione di titoli di stato, titoli di debito privati o azioni al risparmio, ma si basano su un accordo di natura privata tra l’istituto che emette questo genere di strumenti finanziari ed il singolo investitore. Gli investitori che vogliono negoziare questi strumenti finanziari non acquistano direttamente dei titoli ma un contratto che vale per la differenza del valore dello stesso titolo tra il momento della sua sottoscrizione fino alla sua conclusione, in pratica il trader ipotizza la crescita di un titolo oppure la sua perdita di valore. Per altre letture si rimanda a http://unapass.it/trading-intraday-alla-base-delle-opzioni-binarie/.

Il contratto si può comprare oppure vendere, assumendo una posizione long se si ipotizza che il valore sia destinato ad aumentare, oppure assumendo una posizione short che consiste nella vendita del contratto nel caso in cui si ritiene che il valore del titolo sottostante sia destinato ad un calo. Dal momento che si tratta di un mercato molto attivo, si ha la possibilità di acquistare o di vendere un contratto CFD su qualunque tipo di sottostante quale: mercati; singoli titoli; gruppi di azioni; interi indici di borsa; valore di titoli di stato emessi da organizzazioni sovrane; valore di azioni; valore delle materie prime; futures; ETF ed exchange-traded commodities. I CFD sono dei contratti estremamente semplici che vengono emessi da un istituto ad un prezzo è quello della differenza calcolata dall’apertura del contratto fino alla conclusione dello stesso, il cliente della piattaforma di brokering può decidere se vendere o comprare a quel prezzo, scommettendo sulla crescita o sulla decrescita del valore del titolo sottostante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *