Dati sull’azionario mercati emergenti

Comment

Mercati finanziari

Tra i mercati di maggiore interesse negli ultimi anni ha fatto dei gran passi in avanti l’azionario mercati emergenti: esaminando l’indice Msci Emerging nei primi mesi del 2017 si è notato un certo incremento economico contro ogni pronostico visti i dati di fine 2016 che avevano fatto presagire un avvenire non di certo positivo dal punto di vista finanziario, ed infatti i Paesi emergenti erano stati considerati le principali vittime del periodo Trump e della lunga era della normalizzazione dei tassi di interesse per volere della stessa Fed (Federal Reserve System). Ma si è imposto un trend positivo in quanto dall’inizio di questo anno si sono rivelati dei significativi flussi di capitale orientati verso il mercato azionario e le obbligazioni degli stessi Paesi emergenti che a loro volta hanno determinato la riscossione di importanti rendimenti che attualmente sono difficili da reperire nelle economie avanzate. Per approfondimenti si rimanda alla lettura di Mercati emergenti prospettive 2017: andamento, rendimenti e che fare.

Dall’inizio del 2017 sia il mercato azionario che quello obbligazionario dei Paesi emergenti ha registrato una performance positiva sia in valuta locale che in valuta forte, un traguardo raggiunto grazie alla correlazione di diversi fattori determinanti quali: miglioramento degli indicatori macroeconomici dei mercati emergenti; consolidamento dei prezzi delle materie prime; approccio più disteseo della Federal Reserve System nei confronti dell’aumento dei tassi. Tra questi aspetti un ruolo fondamentale è stato giocato principalmente dalla cautela della Fed sull’aumento dei tassi in quanto i Paesi emergenti risentono direttamente dell’influenza del dollaro americano, di conseguenza i mercati emergenti si sono ritrovati meno indebitati con la divisa statunitense, ciò significa che a parità di debito si converte una minore quantità di valuta locale. Esaminando quindi la situazione finanziaria che connota i Paesi emergenti, che si caratterizza per un trend positivo, si prospettano degli scenari favorevoli da valutare attentamente soprattutto se si ha intenzione di effettuare delle operazioni finanziarie in una visione di diversificazione globale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *