Finanziamenti fondo perduto 2018: di cosa si tratta

Comment

Prestiti

Un incentivo riservato ai giovani imprenditori ed imprenditrici che intendono avviare una nuova impresa o che hanno intenzione di sviluppare un’attivtà oppure vogliono ampliare una già esistente è rappresentato dai finanziamenti fondo perduto 2018. In passato queste agevolazioni si rivolgevano principalmente all’autoimprenditoria, all’autoimpiego ed al franchising che potevano richiedere un sostegno economico dalla richiesta di prestiti agevolati o contributi a fondo perduto. Si tratta di finanziamenti stanziati di solito da fondi europei, statali, regionali dalle province o dai comuni, ed il principale obiettivo di questo genere di finanziamenti è quello di promuovere lo sviluppo dell’imprenditoria femminile e giovanile, intervenendo soprattutto su alcune aree territoriali più problematiche dal punto di vista economico a causa della mancanza di  lavoro e di ricchezze, come il Sud d’Italia con lo scopo di promuovere lo sviluppo dell’economica locale. Questi prestiti agevolati vengono concessi a chi ne fa richiesta inviando una specifica domanda, ma per partecipare ad un bando finanziamenti a fondo perduto si devono possedere tutti i requisiti richiesti; chi riceve l’incentivo non è obbligato a dover restituire il denaro attraverso un piano di rate; l’importo del finanziamento a fondo perduto può prevedere talvolta una parziale restituzione del capitale finanziato sotto forma di rate o di interessi. Maggiori notizie su https://www.guidafisco.it/finanziamenti-fondo-perduto-759.

Le imprese oggetto delle agevolazioni sono tenute a garantire un periodo minimo di esercizio dopo la concessione del finanziamento economico di almeno 5 anni a partire dalla data del suo inizio effettivo o fino all’estinzione del mutuo. Per accedere a questa tipologia di prestiti vengono pubblicati degli specifici bandi che incoraggiano la nascita di nuove imprese nelle zone geografiche considerate più svantaggiate per quanto riguarda la competitività. Sono disponibili diversi tipi di finanziamento a fondo perduto, in relazione agli obiettivi contenuti nel bando, prevedendo ad esempio l’erogazione di denaro nei confronti di giovani under 30 o 35 o di donne che intendono aprire una nuova attività, questo tipo di prestiti viene concesso a chi vuole mettersi in proprio aprendo una nuova attività e di conseguenza una Partita IVA oppure avviare una sturt up. Per quanto riguarda i finanziatori, i fondi sono erogati da diversi enti quali l’Unione europea, lo Stato o le Regioni, con lo scopo di favorire lo sviluppo di attività imprenditoriali sul territorio italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *