Investire in Bitcoin

Comment

Mercati finanziari

Con il tempo anche le criptovalute note anche con il termine di Bitcoin sono diventate una classe di investimento a tutti gli effetti, entrando a far parte degli strumenti di investimento di alcune banche. L’investimento in valute digitali è simile alla forma di investimento in materie prime, dimostrandosi una delle innovazioni finanziarie più interessanti degli ultimi dieci anni, anche se non molti investitori si affidano a questa asset class in quanto presenta un tasso di rischio alquanto alto in quanto sussiste un’elevata volatilità. I Bitcoin hanno attirato negli ultimi anni un gran numero di investitori che hanno scorto in questo tipo di investimenti una possibilità di profitto vantaggiosa che possiede tra le sue caratteristiche principali la non rintracciabilità ed una tecnologia all’avanguardia. Quindi se si decide di investire con successo in Bitcoin è necessario possedere delle buone conoscenze sulle caratteristiche delle criptovalute, tenendo conto del fatto che ogni moneta digitale ha una propria valutazione che varia nel tempo, quindi i gettoni digitali possono essere convertiti con altre valute ma possono anche essere utilizzati per acquistare oggetti. Un gettone virtuale ha un valore reale che equivale a quanto le persone sono disposte a valutare lo strumento finanziario in termini di scambio, le strutture che ne regolano l’offerta e la diffusione sono decentrate. Ulteriori informazioni su questi prodotti finanziari si possono reperire su http://blog.moneyfarm.com/it/economia-mercati/criptovalute-cosa-conviene-investirci/.

I Bitcoin vengono commercializzati per via digitale e si basano su un sistema chiamato blockchain, ossia una lista digitale sulla quale si registrano in tempo reale tutte le transazioni effettuate tramite Bitcoin, si tratta di un sistema che sfrutta la potenza di calcolo dei computer degli utenti che partecipano al network. In cambio del loro supporto, gli utenti ottengono come gratificazione i nuovi Bitcoin che vengono messi in circolazione, inoltre sulla rete blockchain si possono eseguire pagamenti e transazioni in tempo reale, senza che i possessori delle valute siano costretti rivelare la propria identità affidandosi a dei buoni livelli di sicurezza. La crescita dei Bitcoin e delle altre criptovalute ha portato ad una capitalizzazione che viene quotata intorno ai 50 miliardi di dollari, tenendo conto del fatto che le criptovalute più di successo, tra cui i Bitcoin, sono piuttosto scarse rispetto alla domanda, e la diffusione di nuovi gettoni risulta alquanto limitata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *