Mercato spot: di cosa si tratta

Comment

Mercati finanziari

Si definisce tecnicamente mercato spot (oppure mercato a pronti o mercato cash) il mercato nel quale lo scambio dei prodotti trattati avviene con pagamento immediato che richiede solo pochi giorni. All’interno di questo mercato fisico i contratti sono interessati da rapide operazioni di negoziazioni, ma anche i pagamenti e le consegne si eseguono in un breve lasso di tempo. La liquidazione dei contratti di compravendita negoziati nel corso della giornata si svolge con un differimento molto breve che dipende da ragioni tecniche, quindi l’acquirente deve disporre del denaro ed a sua volta il venditore deve possedere gli strumenti negoziati il giorno stesso dello scambio. I sistemi di compensazione e liquidazione possono prevedere varie forme di liquidazione nel mercato spot, va precisato che il sistema italiano adotta due modalità denominate T+2  e T+3: in base alla prima modalità la liquidazione dello scambio avviene il secondo giorno di borsa aperta successivo a quello di negoziazione; invece la modalità T+3 prevede che la liquidazione dello scambio si verifichi il terzo giorno di borsa aperta successivo a quello della negoziazione. La liquidazione a T+2 caratterizza i titoli di Stato a breve termine mentre per tutti gli altri strumenti il pagamento avviene  in T+3. Per altre informazioni si rimanda alla lettura di: http://www.borsaitaliana.it/bitApp/glossary.bit?target=GlossaryDetail&word=Mercato%20Spot.

Bisogna distinguere i mercati spot dai mercati derivati che differiscono tra loro tenendo conto della natura degli strumenti finanziari e del tempo richiesto per lo scambio. Nello specifico i mercati spot hanno per oggetto di negoziazione strumenti finanziari quali azioni, obbligazioni, cambi, questi prodotti prevedono delle transazioni strutturate su uno scambio tra titolo e denaro con consegna e pagamento immediati; questa tipologia di mercato si adatta alle transazioni online. Invece i mercati derivati hanno per oggetto contratti che si desumono da degli strumenti finanziari base, e prevedono la negoziazione degli strumenti stessi, va precisato che questi contratti hanno per oggetto una delle componenti di uno strumento base oppure il diritto a vendere oppure ad acquistare a termine un determinato strumento, si tratta dunque di tipi di mercati a termine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *