Monero: il destino della giovane criptovaluta

Comment

Notizie

Dopo aver acquisito una piena legittimità anche nel mondo reale, la valuta virtuale diffusa con il Bitcoin ha aperto la strada a diverse tipologie di altcoin che negli ultimi anni hanno iniziato a farsi strada nel deep web e tra le nuove criptovalute, Monero è considerata la valuta virtuale del momento. Grazie alla sua caratteristica di essere una valuta virtuale alquanto anonima e garante di un elevato livello di privacy, questa criptovaluta è riuscita ad ottenere il favore dei principali marketplace presenti sulla Dark Net, dove vengono prodotte transazioni in completo anonimato dal traffico smisurato; più precisamente a partire dal mese di agosto del 2016, i principali mercati della darknet (Oasis ed AlphaBay) hanno dichiarato di utilizzare Monero come sistema di pagamento. Rispetto a Bitcoin, Monero utilizza il protocollo CryptoNote e dwlle differenze algoritmiche relative allo stesso uso della blockchain, che rappresenta il quid che permette alle transazioni di non essere rintracciate mantenendo al tempo stessa protetta sia l’identità del mittente sia quella del destinatario dei pagamenti. Per approfondimenti su questo argomento si rimanda alla lettura di https://www.wired.it/economia/finanza/2017/04/26/bitcoin-monero-zcash/.

Monero esiste da un paio di anni ed in quanto valuta digitale efficace è stata sottoposta ad una fase di sperimentazione approfondita da parte dei suoi sviluppatori che hanno avuto modo di testare principalmente la sua sicurezza; questa tipologia di valuta virtuale è stata infatti creata come moneta digitale in grado di garantire la massima privacy degli utenti affidandosi ad un protocollo di sicurezza dallo standard elevato di privacy. Per cui nonostante la sua breve vita, la valuta virtuale Monero, che è una delle criptovalute più giovani affacciatesi sul nel deep web, riesce ad offrire la massima privacy. Nel corso di questo 2017 Monero si inserisce nella top ten delle criptovalute più diffuse nel mondo con un giro di 284 milioni di dollari di capitalizzazione ed un cambio pari a circa 19 dollari. Per quanto riguarda una prospettiva futura, Monero viene considerata una criptovaluta dal grande potenziale soprattutto se si attuerà concretamente lo sviluppo di payb.ee, un gateway per i pagamenti che consentirebbe la conversione istantanea tra Monero, Bitcoin e valute Fiat.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *