Mutuo fondiario: caratteristiche

Comment

Mutui

Si definisce mutuo fondiario, un  prestito che viene erogato dalla banca, la cui restituzione deve essere a medio o lungo termine, inoltre questo tipo di mutuo ipotecario prevede una maggiore tutela nei confronti della banca: per scongiurare il rischio di insolvenza del mutuatario infatti è prevista la stipula di un’ipoteca di primo grado sull’immobile acquistato. Questo finanziamento può essere richiesto per far fronte alle spese per l’acquisto, la ristrutturazione o la costruzione della prima casa, in tal caso il credito erogato presenta rispetto al calssico mutuo ipotecario dei tassi più vantaggiosi, spese notarili inferiori, possibili detrazioni fiscali relative agli interessi passivi. Il mutuo fondiario viene regolamentato dalla Banca d’Italia che fissa il massimo importo delle somme da concedere, che viene valutato tenendo conto del valore del bene ipotecato oppure in base ai costi dei lavori di ristrutturazione del bene immobiliare per il quale si chiede il prestito. Il finanziamento concesso attraverso l’accensione di un mutuo fondiario non può superare l’80% del valore dell’abitazione per cui si richiede il prestito, in caso di somme più alte l’alternativa è rappresentata dal mutuo ipotecario; talvolta poi le banche decidono di erogare fino al 100% della spesa da finanziare ed in tal caso si parla di mutui al 100% che prevedono però delle garanzie aggiuntive all’ipoteca sulla casa (fideiussione bancaria o polizza assicurativa). Per altre letture si rimanda all’articolo http://www.guida-mutui.it/il-mutuo-fondiario.html.

Esistono dunque delle differenze tra mutuo fondiario e mutuo ipotecario, ma vanno fatto delle precisazioni, a partire dalla puntualizzazione che il mutuo fondiario effettivamente è più conveniente rispetto a quello ipotecario. Il mutuo fondiario, che prevede la stipulazione di un’ipoteca, può essere sottoscritto esclusivamente per l’acquisto della prima casa ed offre la possibilità di ottenere dei tassi più vantaggiosi, spese notarili ridotte e la possibilità di detrarre gli interessi passivi; invece il mutuo ipotecario viene scelto per coprire le spese di acquisto di immobili che non devono ricoprire un suo di tipo abitativo assimilabile alla prima casa, oppure per disporre di una certa liquidità, nello specifico il mutuo ipotecario viene scelto dalle persone per mancanza di liquidità, si tratta di un mutuo di importo superiore all’80% del valore dell’immobile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *