Opzioni scambiate sul mercato IDEM

Comment

Opzioni

L’IDEM (Italian Derivatives Market) è il mercato dei derivati di Borsa Italiana nel quale vengono negoziati contratti che derivano il proprio valore da attività o strumenti sottostanti; questo mercaro finanziario è disciplinato dal Regolamento dei mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A. con le relative Istruzioni deliberati da Borsa Italiana spa ed accettati dalla Consob. Nello specifico sull’IDEM, che rappresenta uno dei maggiori mercati di derivati nel panorama europeo, vengono trattati principalmente i futures e le opzioni, che hanno come attività sottostante strumenti finanziari, tassi di interesse, valute, merci e relativi indici. Quindi il mercato IDEM si concentra su specifici strumenti finanziari comprendendo principalmente due segmenti: l’IDEM Equity, dove vengono proposti futures ed opzioni su singole azioni italiane e su indici, ma anche contratti futures su azioni europee; l’IDEX, dedicato ai derivati su commodities e sui quali sono negoziati futures su energia elettrica italiana.

Il mercato italiano dei derivati azionari gestito da Borsa Italiana offre la possibilità di avviare negoziazioni su contratti futures sull’indice azionario (Fib30, Mini- FIB, MIDEX), opzione sull’indice azionario (Mibo30 e MIDEX),  opzione su singoli titoli (ISO-α). Tra le tipologie di contratti scambiati sul mercato IDEM bisogna includere  le opzione su azioni (ISO-α), si tratta di opzione su singole azioni consentite alla quotazione ufficiale di Borsa o nel Nuovo Mercato. Il contratto ha valore nozionale (garantisce un capitale da ascrivere all’attività finanziaria cui è legato un contratto derivato) che viene calcolato dal prodotto tra il prezzo di esercizio ed il numero di azioni sottostanti il contratto. L’opzione ISO-α può essere esercitata in ogni momento della durata del contratto, dalla stipula alla scadenza; le opzioni su azioni che vengono scambiate sul mercato IDEM hanno come sottostanti i titoli più liquidi del mercato italiano, le opzioni vengono negoziate seguendo le 4 scadenze trimestrali del ciclo marzo, giugno, settembre, dicembre e con le 2 scadenze mensili più vicine. Sul mercato italiano dei derivati azionari gestito da Borsa Italiana, il pagamento dei contratti derivati alla scadenza può avvenire per cash settlement, una modalità di scambio di una somma di denaro che viene determinata dalla differenza tra il prezzo di stipulazione del contratto ed il prezzo di liquidazione; in alternativa si può ricorrere alla liquidazione in effettivo, ossia tramite la consegna o ritiro al momento della scadenza dell’attività sottostante il contratto derivato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *