Prestito a tasso zero caratteristiche

Comment

Prestiti

Un finanziamento può essere definito un prestito a tasso zero quando prevede in realtà dei tassi di interesse vicino allo zero proponendo un tasso pari a zero solo del Tasso Annuale Nominale (TAN): quindi il richiedente non deve farsi carico dei costi legati al tasso di interesse puro del prestito che viene applicato alla somma erogata ogni anno. Si devono invece pagare le spese legate al Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG), per coprire il costo di emissione del finanziamento, si tratta nello specifico dell’addebito delle spese fisse che vanno ad incidere sul costo complessivo del prestito, rientrano in questi costi le seguenti voci: le spese di istruttoria, quelle legate all’incasso, le spese di gestione delle rate, l’imposta di bollo/sostitutiva sul contratto a cui si aggiunge il costo per le comunicazioni periodiche. Un finanziamento a tasso zero rientra nella tipologia di credito al consumo dal momento che il consumatore finale ha la possibilità di impiegare la somma di denaro erogata per acquistare un bene oppure un servizio pagando a rate l’importo dovuto senza risentire della maggiorazione esecitata dal peso degli interessi. Richiedere un finanziamento con un TAN pari a zero si traduce concretamente nel non inserimento di una quota di interessi nel calcolo della rata mensile mentre si risente del TAEG,  quindi prima di sottoscrivere un prestito a tasso zero è bene controllare l’entità del TAEG che offre un’indicazione precisa dei costi effettivi legati alla richiesta di questa tipologia di prestito. Altre notizie interessanti si trovano su http://unapass.it/finanziamenti-bancari-medio-lungo-termine-caratteristiche/.

Nella maggioranza dei casi quando si chiede un prestito per liquidità o per assolvere ad  altre esigenze, il finanziamento viene erogato con Tasso Annuale Nominale pari a zero, ma le spese di erogazione che si addebitano quando si concede il prestito vanno ad incidere alla fine sul capitale stanziato tanto da far salire il Tasso Annuo Effettivo Globale (con un incremento intorno al 6-7%). I cosiddetti finanziamenti a tasso zero reale rappresentano dei prodotti di credito al consumo che vengono  concessi solo di rado dagli istituti bancari, mentre spesso vengono abbinati alla vendita di un prodotto (auto, mobili casa ed ufficio): il tasso zero viene in tal caso applicato per favorire la vendita dello stesso prodotto, per cui è il venditore a farsi carico delle spese del finanziamento mentre il cliente ha la possibilità di dilazionare il suo acquisto senza risentire del peso di eventuali spese aggiuntive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *