Quali rischi si rischiano chi gira senza assicurazione?

Comment

Assicurazione Auto

Quali sono i rischi e le sanzioni che si rischiano se si gira senza assicurazione?

Per fermare il fenomeno delle auto fantasma, ossia la circolazione sulle strade italiane di veicoli sprovvisti di assicurazione auto, sono state predisposte diverse misure di controllo con lo scopo principale di evitare che possano capitare incidenti stradali con coinvolgimento di non assicurati: chi subisce un sinistro infatti rischia di non esser tutelato e di non venir risarcito in caso di danni subiti. Sono diverse le modalità di controllo dei veicoli che permettono di verificare nel giro di pochi minuti l’eventuale irregolarità di autoveicoli, dei motoveicoli e dei ciclomotori immatricolati in Italia, tra gli strumenti che possono venir consultati ci sono: le telecamere del sistema tutor; il Telepass; la sezione “Verifica Copertura Assicurativa RCA” del Portale dell’Automobilista; le ZTL cittadine; l’Autoscan (dispositivo laser che permette di leggere la targa dei veicoli in transito). Per ridurre progressivamente il numero di veicoli privi di obbligatoria e valida copertura assicurativa, oltre a promuovere una campagna di maggiore controllo, si provvede anche ad applicare delle sanzioni salate, procedendo simultaneamente con il sequestro del veicolo.

L’automobilista può ottenere la riduzione della sanzione amministrativa, pari af un quarto, nel caso in cui l’assicurazione del veicolo risulta scaduta, ma è stata resa operante nei quindici giorni successivi al termine, oppure quando l’intestatario dell’assicurazione esprime la volontà entro trenta giorni dalla violazione a procedere con la demolizione e radiazione del veicolo. Si è passibili di sanzione amministrativa anche se non si circola per strada: può essere multato un veicolo parcheggiato in strada oppure in un’area pubblica che non presenta regolare contrassegno ma anche se l’assicurazione risulta scaduta; se l’automobilista decide di non rinnovare l’assicurazione del proprio veicolo deve parcheggiarlo in zone private, ossia in aree non aperte alla pubblica circolazione. Se la multa viene inflitta ad un veicolo in movimento, l’organo accertatore procede con la sospensione immediata della circolazione del veicolo, che viene subito riscosso per essere trasportato in un’area non soggetta al pubblico passaggio; l’auto condotto in un deposito privato  può essere restituito al suo legittimo proprietario solo dopo il pagamento della sanzione a cui deve accompagnarsi la sottoscrizione di una polizza assicurativa della durata di almeno sei mesi, inoltre il soggetto sanzionato deve provvedere a pagare le spese di prelievo, trasporto e custodia del veicolo sottoposto a sequestro. Chi detiene delle assicurazioni di autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori false o contraffatte va incontro alla sospensione della patente di guida per la durata di un anno mentre il veicolo viene confiscato; dal momento che si tratta di un illecito penale, il soggetto può venir arrestato e condannato alla detenzione in carcere (dai 6 mesi ai 3 anni).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *