Richiedere un mutuo per ristrutturare casa: tipi di lavori

Comment

Mutui

Chi vuole effettuare dei lavori in casa e non dispone della liquidità necessaria per sostenere le spese può richiedere un mutuo per ristrutturare casa, è bene informarsi in tal caso in modo adeguato per presentare la documentazione richiesta dalla banca per la concessione di un mutuo, sapendo che in base alla tipologia di lavori edilizi è prevista una relativa documentazione. Va precisato che il mutuo per la ristrutturazione della prima casa garantisce un finanziamento che vale sino all’80% dell’immobile, ma il valore in questione riguarda l’edificio dopo il termine dei lavori e non quello che possiede al momento di richiesta del mutuo. Si possono eseguire lavori di ristrutturazione che fanno parte della manutenzione ordinaria, se si apportano delle migliorie mediante interventi su edifici già esistenti e su parti limitate del bene immobiliare, oppure se si vuole ripristinarne la funzionalità, per questa tipologia di lavori è necessario presentare alla banca il preventivo di spesa che deve essere stilato dalla stessa impresa che effettuerà i lavori edilizi. Per approfondimneti si rimanda alla lettura di http://www.progedil90.it/blog/mutuo-ristrutturazione-prima-casa/.

Un diverso iter burocratico è richiesto a chi esegue dei lavori di manutenzione straordinaria, che consistono in interventi diretti alla struttura ed alle parti anche portanti del bene immobiliare, il contribuente in questo caso deve presentare alla banca oppure alla finanziarie il preventivo di spesa ed il progetto edilizio, bisogna inoltre allegare la domanda di autorizzazione edilizia al Comune oppure alla denuncia di inizio attività (DIA). Si può inoltre richiedere un mutuo per ristrutturare casa se si ha intenzione di effettuare lavori di ristrutturazione con grandi opere (il rifacimento della facciata, la costruzione di un altro piano) rientrano quindi in questa categoria di opere quel tipo di interventi che comportano cambiamenti sostanziali nella struttura dell’edificio di tipo abitativo, in questo caso per la realizzazione dei lavori è necessario ottenere la concessione edilizia e procedere al pagamento di un contributo all’amministrazione comunale; in caso di lavori di ristrutturazione con grandi opere il soggetto che vuole accendere un mutuo per questo genere di spese deve presentare alla banca il preventivo di spesa e la concessione edilizia, insieme alla ricevuta del versamento del contributo inoltrato alla stessa amministrazione comunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *