Surroga del mutuo: i possibili vantaggi

Comment

Mutui

Chi ha acceso un mutuo, nel caso in cui con il passare del tempo non riscontra il persistere di condizioni convenienti può trasferire il finanziamento in corso in un altro istituto di credito che offre delle condizioni più vantaggiose, si parla in tal caso della cosiddetta surroga del mutuo o portabilità del mutuo che può essere eseguita anche online. Se il mutuatario decide di avviare la sostituzione del mutuo in corso può optare per due soluzioni differenti: la sostituzione e la surrogazione; con il meccanismo di sostituzione è necessario stipulare un nuovo mutuo con una nuova banca, per cui si avvia la chiusura di un contratto e la stipula di un altro; invece chi si avvale della surrogazione trasferisce il proprio mutuo da una banca ad un altro istituto di credito potendo apportare delle modifiche al contratto del mutuo già acceso. Va inoltre precisato che quando si avvia la sostituzione del mutuo in pratica si ottiene l’estinzione del vecchio mutuo e l’apertura di un contratto nuovo, quindi il mutuatario deve provvedere a sostenere tutti i costi di gestione della pratica, sostenendo il pagamento di spese e commissioni connesse alla concessione del nuovo mutuo; mentre la surroga si applica soltanto ad un importo di mutuo pari a quello del capitale residuo ancora da rimborsare.

Possono effettuare la portabilità del mutuo tutti coloro che hanno un finanziamento in essere e decidono di trasferirlo presso una banca più conveniente: con la surroga del mutuo è possibile emigrare un finanziamento in corso presso un’altra banca, aprendo un nuovo mutuo con il vantaggio di mantenere l’ipoteca del vecchio mutuo ma anche di poter rinegoziare le condizioni del finanziamento (riducendo l’importo mensile da rimborsare, modificando la durata del piano di ammortamento, richiedendo un tasso di interesse diverso, cambiando la commissione che la banca applica al finanziamento). L’importo del nuovo mutuo risulterà pari a quello del capitale residuo che il mutuatario deve restituire, per cui questa operazione non comporta alcuna spesa visto che i costi notarili della surroga del mutuo e le spese di istruttoria saranno a carico della banca che subentra nel nuovo contratto.

Dopo aver analizzato i vantaggi di un nuovo finanziamento con un’altra banca, si può richiedere la surroga del mutuo, una procedura che può essere attivata semplicemente comunicando la propria decisione alla nuova banca alla quale spetta il compito di accordarsi con il precedente istituto di credito per procedere con il trasferimento del finanziamento; si deve precisare che gli istituti di credito che dovrebbero subentrare non sono obbligati ad accettare la richiesta del richiedente mentre la vecchia banca è obbligata ad accettare la richiesta di surroga da parte del cliente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *