UBS Wealth Management idee guida di investimento 2018

Comment

Notizie

Gli esperti di UBS Wealth Management, che offrono servizi di consulenza e di investimento ad una clientela internazionale, hanno rese note le loro previsioni segnalando le loro idee di investimento per il 2018, gli esperti continua a mantenere un orientamento positivo nei confronti dei mercati azionari globali rispetto alle obbligazioni ed ai titoli di Stato con rating alto. Per il nuovo anno si ipotizza quindi una conferma del trend di crescita, ed in particolare le azioni si dimostrano degli strumenti vantaggiosi per far aumentare il patrimonio di un investitore nel lungo tempo, non bisogna temere i risvolti legati a questi strumenti finanziari: anche se i rendimenti saranno inferiori rispetto agli ultimi anni si assisterà probabilmente ad un incremento rispetto a quelli di altre asset class. Per altre letture di approfondimento: http://www.soldionline.it/analisi-scenario/come-posizionarsi-su-azioni-e-obbligazioni-nel-2018?cp=1.

Analizzando la situazione dell’economia mondiale, gli esperti di UBS Wealth Management invitano gli investitori ad un continuo aggiornamento per affrontare i mutamenti di un contesto in rapida evoluzione  dal punto di vista monetario, politico, tecnologico, sociale che rappresentano dei fattori che influenzano i mercati azionari. In base all’analisi fornita dagli esperti è possibile seguire delle linee guida utili per ottenere un investimento proficuo nell’ambito azionario e nell’obbligazionario nel corso del 2018. Si assisterà ad un inizio anno caratterizzato da un sovrappeso nelle azioni globali connesso ad una crescita esponenziale della stessa economia mondiale, una condizione che dovrebbe determinare un aumento degli utili, si attendo poi un progressivo inasprimento monetario. Tra i consigli di UBS Wealth Management figura un orientamento verso le azioni dell’eurozona: gli indicatori che prevedono l’andamento dell’economia dell’eurozona si attestano ai livelli più alti da diversi anni. Nel 2018 si assisterò probabilmente anche ad un incremento dei rendimenti obbligazionari: si attende un misurato aumento dei rendimenti per le obbligazioni a breve e media scadenza. Gli investitori alla ricerca di nuove opportunità possono guardare fiduciosi alla crescita economica soprattutto dei mercati emergenti, dove è possibile scorgere delle opportunità su alcuni titoli specifici, per questo motivo si suggerisce di creare un portafoglio a gestione attiva di obbligazioni sovrane e corporate emergenti con lo scopo di ottenere dei rendimenti che si aggirano attorno al 5% nei prossimi 12 mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *